Musica tradizionale che cerca di resistere al tempo con la realtà

Musica tradizionale che cerca di resistere al tempo con la realtàIn italiano il termine musica tradizionale oggi, il primo definisce la musica folk, e, soprattutto, la musica storica country (soprattutto sulle peculiarità dell’arcaico), la cui specificità è la trasmissione della memoria. Sembra che la musica tradizionale-anche se agisce come termine in una più ampia gamma di semantic – sia oggi un termine più preciso e più eloquente del termine musica folk, che l’antico significato ha perso la sua denominazione originale e si è rivolto alla cattura di fenomeni musicali associati in gran parte al folkloryzmem.

Il termine musica folk

Il termine musica folk è quindi diventato un piatto capiente in cui oggi sono disposti come stilistico, coltivato da Ensemble di Stato di canzoni e danze – che, anche se basato sul folklore, in realtà, folk in senso tradizionale non lo sono. Folk of the land lies-la gente chiama vari tipi di musica (compresa la discoteca-Polo), rafforzando già abbastanza forte, offensiva credenza nella trivialità, la primitività e la brutalità della musica rurale.

Il termine musica folk

Inoltre, nel discorso pubblico e popolare, la musica folk è equiparata alla musica folk e viceversa, sia nel senso di operare con il termine, sia nell’oggetto stesso. Nel 1981 è stata ribattezzata – secondo gli scienziati coreani – Internazionale di Musica Folk Consiglio, fondata etnomuzykologów a Londra nel 1947 (dal 1949 sotto l’egida dell’UNESCO), il Consiglio Internazionale per la Musica Tradizionale, perché, come oggi nella musica popolare italiana – il termine folk contiene una connotazione negativa relativa alla propaganda ideologica del potere del popolo.

C’è stato un cambiamento di enfasi sulla musica “tradizionale”, non sulla sua gente (perché non c’è fiducia in questo?) carattere. In onda della radio polacca questa definizione si è verificata alla fine degli anni ‘ 70, per distinguere la musica suonata dalla band Ungherese Delibab (che in realtà era “folk” – in senso moderno) dalla musica rurale presentata a quel tempo in diversi programmi 1 e 2 del programma. L’organizzazione creata da Maria Baliszewską, che pubblicizza la musica tradizionale oggi, ha adottato, tuttavia, il nome del Centro Radio della cultura popolare.

L’aggettivo “folklore” è anche pieno di eufemismo – perché a seconda del contesto utilizzato, può significare una connessione con il folklore o il folklore. Gli ensemble folkloristici erano chiamati ensemble di musica e danza di Stato e arte, suonando folklore combinato, così come ensemble regionali più o meno stilizzati, ma più vicini ad un folklore autentico e tradizionale.

Come identificare la musica tradizionale?

A questo punto, vale anche la pena ricordare che la cultura musicale tradizionale in Polonia è un fenomeno pluripartitico, e nonostante questo, il concetto di musica tradizionale di solito si riferisce esclusivamente al patrimonio rurale.

Come identificare la musica tradizionale?

Da parte di questo periodo è la cultura musicale dell’origine del nobile e urbano, così come il folklore musicale, religioso, associato alla pietà popolare, da tempo assente nel discorso scientifico, anche se per la sua collezione ha incoraggiato Jadwiga e Marian Sobieski nelle difficili 50-ies del XX secolo., con AZFM (Sobieski 1950).

Canzoni storiche e patriottiche, canzoni dei soldati, canzoni popolari e nazionali che un tempo costituivano “home songs” (questo era il destino delle prime edizioni, accompagnate da accompagnamento pianistico, canzoni del popolo polacco e canzoni popolari per il canto di Oscar kollberg-DVUK, vol. 67) appartengono anche alla cultura musicale tradizionale. Tuttavia, non vi è spazio per una revisione della gamma semantica del concetto di cui sopra.

Come identificare la musica tradizionale? Come definire la musica folkloristica (livello di gioco/ gioco, sing/ sing, dance / dance)? Naturalmente, essi devono essere definiti di volta in volta “da zero”, e questo a diversi livelli – anche se così-non c’è fiducia, ma, al contrario, c’è fiducia che non si costruirà una rappresentazione univoca, accettabile per tutti coloro che provano questi fenomeni e fenomeni, per esplorare, imparare, descrivere ed esperienza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *